Convito in casa Levi di Paolo Veronese – Gallerie dell’Accademia Venezia

1

gennaio 8, 2011 di elettrastamboulis


La forza del Veronese sta nel chiacchiericcio visivo che stimola la sinestesia del guardatore. Nella loggia che amplifica l’architettura esistente si svolge un banchetto in cui ognuno ha una parte. Non c’è interruzione di vita, anzi essa irrompe con guitti, animali, turbamenti, per sfiorire nel fondale con colori e fantasmi pompeiani. Chi sono le figure che salutano da improbabili balconi un pranzo che porge loro la schiena? Un’architettura che sfida la metafisica ci riporta all’ecce homo. Quell’affollato convitto, quegli otri, quello scambio di sguardi, diverrà polvere nell’evolversi del tempo. LA luce del Cristo, tutto sommato discreta nella sua centralità, non servirà ad evitare la permanenza della fine. Non a caso, per colpa di questo quadro, il Veronese viene processato dal Tribunale dell’Inquisizione

One thought on “Convito in casa Levi di Paolo Veronese – Gallerie dell’Accademia Venezia

  1. Therapy scrive:

    It’s actually very difficult in this active life to listen news on Television, thus I just use internet for that purpose, and get the most up-to-date news.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

gennaio: 2011
L M M G V S D
« dic   giu »
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31  

Blog Stats

  • 33,564 hits
Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 2.189 follower

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: