Con aerei e navi. Quando il Rembetiko incontrò la nuova musica greca

Lascia un commento

dicembre 13, 2010 di elettrastamboulis


http://www.youtube.com/watch?v=OvHjGzEXiWA&feature=related

401 Desiderio di elettroshock. Semimorti al Kittaro club. Scene rock.

Fotografia con la Bellou

 

Con aerei e traghetti

con i vecchi amici

girovaghiamo nel buio

però tu non ci senti

Non ci senti mentre cantiamo

con voci elettriche
nei covi underground

dove le nostre orbite incontrano

i tuoi principi di base
Mio padre, Mpatis, (madre inavvicinabile, figura di terra e cielo)

venne da Smirne nel ’22  (sarò perso al tuo sguardo)
e ha vissuto per cinquant’anni  (dentro il mondo)
in una cantina segreta  (come un profugo in una cantina segreta)

in questo mondo coloro che amano  (se amano)
mangiano pane nero  (mangiano pane nero)
(i fedeli alla tua promessa)
e i loro desideri seguono  (e i loro desideri seguono un percorso sotterraneo)
un percorso sotterraneo

Ieri sera ho visto un amico
che vagava come un folletto
su una moto

e dietro lo ricorrevano i cani.
Alzati anima, dai corrente
dai fuoco ai tuoi vestiti  (come Marco)
dai fuoco agli strumenti ( dai fuoco agli strumenti)
da far esplodere come uno spirito nero  (per chiudere la ferita per far esplodere come uno spirito nero )
la nostra tremenda parola (la nostra tremenda parola)

Testo e musica Dionisis Savopoulos. Prima esecuzione con Sotiria Bellou

 

Sotiria Bellou è stata forse la più importante interprete di Rembetiko in Grecia. Scoperta per una scommessa in un locale del centro di Atene, collaborò da subito con Tsitsanis e poi con Vamvakaris.

Fu anche attivista politica dell’ELAS, fu torturata ed imprigionata dai nazisti. Fu inoltre pesantemente bastonata per aver rifiutato di cantare una canzone fascista in un locale.

Sposata per solo sei mesi a 17 anni, reagì alle violenze del marito gettandogli vetriolo in faccia, motivo per cui scontò una pena di sei mesi alle prigioni Averoff. Da quel momento in poi diventerà un’aperta omosessuale, in un’epoca in cui neanche nella sinistra questa scelta era accettata. Ha cantato non solo con i più grandi nomi del Rembetiko, ma da donna curiosa quale era ebbe collaborazioni con la nuova ondata musicale degli anni ’60 e ’70 come questa con Savvopoulos. Savvopoulos aveva portato come novità nella musica greca la ricerca musicale sulla tradizione innestata su sonorità rock: le sue performance al Kittaro prevedevano musica, ma anche teatro delle ombre di Karanghiozis, popolari giocatori di boxe, vecchi rembetes dimenticati.

Giocatrice d’azzardo ed etilista muore quasi in solitudine nel 1997.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

dicembre: 2010
L M M G V S D
« Nov   Gen »
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
2728293031  

Blog Stats

  • 37,791 hits
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: