Giuda al Museo Archeologico di Vasto Palazzo d’Avalos

1

dicembre 15, 2010 di elettrastamboulis


Vasto ha un debito particolare con i Rossetti: da qui proveniva il padre di Dante Gabriel, l’artista prerafaellita, carbonaro italiano in esilio in Inghilterra. Esporre le tavole di Giuda in questo luogo è per noi un grande onore: ci sarà anche la presentazione degli atti del convegno su “I Rossetti e l’Italia”.

la mostra sarà visitabile dal 18 dicembre 2010 al 7 gennaio 2011
Inaugurazione e incontro sabato 18 dicembre alle ore 19.30
Espongono:
Gianluca Costantini, Ciro Fanelli, Alice Socal, Angelo Mennillo,
Robert Rebotti, Rocco Lombardi, Armin Barducci

Giuda (acronimo di Geographical Institute of Unconventional Drawing Arts) è una rivista che si nutre ugualmente di nostalgia, cartografia e immagini disegnate. La mappa non è il territorio: e il disegno non è il rappresentato. Come si incrociano il disegno e la rappresentazione geografica? Giuda indaga il tradimento delle immagini, l’ambiguo rapporto tra segno e percezione.
Nel secondo numero, gli ospiti inconsapevoli delle mappe visive del gruppo coordinato da Gianluca Costantini sono i preraffaelliti. I giovani inglesi insieme a Dante Gabriel Rossetti, figlio di un carbonaro italiano in esilio, crearono in epoca vittoriana un mondo osteggiato dalla critica d’arte tradizionale, fatto non solo di scelte stilistiche, che partivano da una forte consapevolezza del rapporto tra rappresentazione e simbolismo, ma anche di poesia, di letteratura e soprattutto delle vite stesse dei suoi protagonisti. Sulle biografie degli artisti, sul loro essere una geografia sentimentale che spesso ha composto destini intrecciati, si sono concentrati i disegnatori di Giuda. William Morris, che fu intenso artigiano della tappezzeria e socialista della prima ora insieme alla figlia di Marx, lo stesso Rossetti, poeta prima che pittore, dedito al laudano e alle donne, gli artisti e le artiste dell’epoca si incontrano nelle pagine della rivista preavanguardistica Giuda per parlarsi attraverso il linguaggio del fumetto.
La rivista si può comprare in pochissimi luoghi di amici (sul sito ovviamente c’è la mappa) oppure online.
www.giudaedizioni.it
info@giudaedizioni.it

One thought on “Giuda al Museo Archeologico di Vasto Palazzo d’Avalos

  1. Sven scrive:

    I want to express some appreciation to you just for
    rescuing me from this particular issue. As a result of surfing around through the search engines and obtaining opinions
    that were not productive, I believed my life was well over.
    Existing without the solutions to the issues you have sorted out by
    means of the write-up is a serious case, as well as
    ones that would have in a wrong way damaged my entire
    career if I had not come across the website.
    That natural talent and kindness in playing with everything was very helpful.

    I’m not sure what I would have done if I had not come across such a solution like this. I’m able
    to now relish my future. Thanks a lot so much for the professional and sensible help.
    I won’t think twice to suggest your blog to any individual who should receive counselling on this matter.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

dicembre: 2010
L M M G V S D
« Nov   Gen »
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
2728293031  

Blog Stats

  • 37,817 hits
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: