Amnesty International e la campagna filosofica

Lascia un commento

dicembre 15, 2013 di elettrastamboulis


Amnesty International e la campagna filosofica

la campagna di Amnesty international “Non sta succedendo qui, ma sta succedendo ora” è non solo “brutale e scioccante” come hanno scritto e copiato in molti, ma è un ottimo esempio di trasposizione in atto figurativo di tematiche tipicamente filosofiche. La questione che appassiona e costituisce il centro di molti lavori critici d’arte, filosofi che si occupano di etica ed estetica, ovvero l’ubiquità dell’informazione e la sua dissoluzione, la presenza nomadica del corpo che vive attraverso dispositivi la percezione della realtà mediandola continuamente, tutti questi nodi sono trasformati dalla scelta dell’agenzia svizzera che ha curato questa campagna in poster di straordinario impatto, ma anche in oggetti di arte tout court. 

Siamo qui e altrove, così lontano così vicino argomentava Wenders, eppure il nostro cuore batte sempre in un unico luogo, ma sembra rallentare la velocità di reazione perché chiuso in involucri sempre più ottundenti. Amnesty international ci costringe a riprenderlo in mano. 

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

dicembre: 2013
L M M G V S D
« Feb   Gen »
 1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031  

Blog Stats

  • 37,817 hits
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: